Con l’arrivo del nuovo anno, arrivano anche una serie di agevolazioni pensate dal Fisco per le famiglie. Si va dallo sconto fiscale per metro, treni e scuolabus alla detrazione per gli studenti con disturbi di apprendimento, fino al bonus per gli strumenti musicali e al bonus bebè, ma tutto questo non sembra bastare.

In un paese in cui sono sempre di meno i bimbi nati ogni anno, per i pochi coraggiosi il boccone da mandare giù è molto amaro. Sono 37.738 mila le dimissioni volontarie registrate in Italia per i genitori con figli fino a 3 anni di età.

A fornire il dato l’Ispettorato nazionale del lavoro secondo cui le donne che si sono licenziate sono state 29.879 e tra le neomamme 5mila e 261 sono passate ad altre aziende mentre le restanti hanno deciso di abbandonare il lavoro e dedicarsi alla cura dei figli. Una scelta dettata dalla mancanza di nidi e dai costi troppo alti per l’iscrizione.

LEGGI ANCHE:  Trattamenti di integrazione salariale, esonero dal versamento dei contributi

FONTE: WALL STREET ITALIA