Invalidità civile INPS: è attivo il nuovo servizio “Allegazione documentazione sanitaria invalidità civile” che permette ai cittadini di inoltrare online la documentazione sanitaria probante.

 

INPS, con il messaggio 1° ottobre 2021, n. 3315 informa che è attivo il nuovo servizio “Allegazione documentazione sanitaria invalidità civile”, che permette ai cittadini di inoltrare online all’Istituto la documentazione sanitaria probante, ai fini dell’accertamento medico-legale, per la definizione agli atti delle domande/posizioni in attesa di valutazione sanitaria di prima istanza/aggravamento (dove le commissioni mediche INPS operano in convenzione con le regioni) o di revisione di invalidità, cecità, sordità, handicap e disabilità.

Il servizio consente alle commissioni mediche INPS di:

  • Snellire il procedimento di verifica sanitaria in ottemperanza alla nuova norma vigente (articolo 29-ter, decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76).
  • Agevolare l’accertamento nei casi di pazienti particolarmente gravi per i quali il recarsi a visita diretta potrebbe essere particolarmente disagevole.
  • Omplementare una modalità accertativa, prevista da specifica norma, che tenga conto dell’attuale contesto pandemico.
LEGGI ANCHE:  Trattamenti di integrazione salariale, esonero dal versamento dei contributi

I cittadini possono accedere al servizio dopo essersi autenticati con le proprie credenziali di identità digitale (SPID, CNS o CIE). Si ricorda che l’accesso ai servizi online dell’Istituto mediante PIN non è più consentito dal 1° ottobre 2021.

La valutazione sugli atti può essere richiesta dal diretto interessato unitamente alla produzione di documentazione sanitaria adeguata.

La commissione INPS di accertamento valuta la documentazione sanitaria pervenuta e trasmessa dal cittadino e nei casi in cui la ritenga non sufficiente per una valutazione obiettiva, l’interessato saràconvocato a visita diretta.