Il Pirellone ha comunicato lo stop al pagamento delle tasse fino al prossimo mese di giugno per tutte le aziende con sede nella regione. Congelata anche la rateizzazione delle imposte arretrate

 

Regione Lombardia ha pronta una preziosa agevolazione per tutte le imprese operative all’interno del territorio regionale.

In base alle misure intraprese dal Pirellone lo scorso 23 marzo, infatti, tutte le aziende che hanno la sede legale o operativa in Lombardia, così come il domicilio fiscale, possono ora godere della possibilità di sospendere il pagamento di tutti i tributi regionali non amministrati in convenzione con l’Agenzia delle Entrate.

In tale categoria rientrano la tassa sulle concessioni, l’ecotassa e il bollo auto.

LEGGI ANCHE:  Trattamenti di integrazione salariale, esonero dal versamento dei contributi

Nel dettaglio, la normativa introdotta prevede che le imprese possano procrastinare tutti gli adempimenti tributari regionali con scadenza compresa tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020; a patto, però, che effettuino poi il versamento dovuto in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020.

Salta, perciò, l’opzione della rateizzazione.

Inoltre, proprio per quanto riguarda il pagamento dilazionato delle imposte, magari arretrate, la Regione ha notificato che le rate in scadenza nel periodo tra il 31 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 sono congelate.

Questo significa che i contribuenti interessati dalla misura non incorreranno nella penalità prevista in caso di mancata corresponsione delle rate, cioè la perdita del diritto alla rateizzazione.

LEGGI ANCHE:  Lavoro trasparente ed equilibrio vita-lavoro, approvati gli schemi dei decreti

L’eccezione, però, vale soltanto se, a partire dal 30 giugno 2020, le imprese morose riprendano il saldo delle scadenze residue, con regolare cadenza mensile.