La presentazione del modello 730 del 2021 potrebbe essere ulteriormente prorogata per evitare ingorghi ai Caf.

 

Potrebbe esserci un’ulteriore proroga di un mese sulla data di consegna del modello 730/2021. È quanto emerge da alcune indiscrezioni provenienti dall’Agenzia delle Entrate, le quali verranno confermate nei prossimi giorni a seguito del vaglio da parte del Governo.

La proroga, se verrà confermata, sposterà quindi la data di consegna del 730 dal 30 settembre al 31 ottobre 2021, permettendo di evitare il rischio di ingorgo nei centri di assistenza fiscale (Caf), i quali saranno sicuramente molto impegnati, dal 1°luglio, nel dare seguito alle richieste di assegno unico per figli.

LEGGI ANCHE:  Esonero contributivo per assunzioni di donne vittime di violenza 2021

Infatti, le nuove riforme della burocrazia fiscale introdotte in materia di bonus, hanno creato lunghe liste di attesa per i contribuenti, con l’impossibilità di conferire con i consulenti entro le scadenze fiscali previste.

Il modello 730/2021 riguarda complessivamente 18 milioni di contribuenti, per lo più lavoratori dipendenti e pensionati, i quali necessitano di un rimborso dalla dichiarazione dei redditi che avviene con una compensazione in busta paga o sul rateo di pensione.

Tra i cittadini chiamati a presentare la dichiarazione dei redditi attraverso il modello 730 vi sono anche tutte le persone che percepiscono un’indennità sostitutiva di reddito al lavoro dipendente. Sono inclusi anche i soci di alcune categorie di cooperative, i preti e i giudici costituzionali.

LEGGI ANCHE:  Green Pass obbligatorio per tutti i lavoratori. Controlli e sanzioni a dipendenti e datori di lavoro