02.48712455 info@studiorossihr.it

Anche per il 2018 è stata confermata la riduzione del 50% dei contributi INPS alle aziende che assumono lavoratori disoccupati ultracinquantenni. L’incentivo in questione è quello introdotto dalla Legge Fornero (Legge n. 92/2012), a cui sono seguite le relative istruzioni operative : circolare INPS n. 111/2013, messaggio INPS n. 12212/2013 e circolare del Ministero del Lavoro n. 34/2013. Tale incentivo è stato introdotto per colmare il vuoto lasciato dall’abrogazione delle norme sul contratto di inserimento.

Le aziende possono usufruire di tale incentivo assumendo lavoratori di età non inferiore ai 50 anni – uomini e donne – con contratto di lavoro dipendente indeterminato, a termine, anche a tempo parziale, a tempo determinato anche in somministrazione, purchè disoccupati da oltre 12 mesi. Se il contratto a termine viene poi trasformato a tempo indeterminato, l’agevolazione può essere applicata per 18 mesi dalla data di assunzione. Tale sconto vale anche per i premi INAIL.

A seconda della tipologia del contratto stipulato, cambia quindi la durata dell’incentivo:

  • 18 mesi per il tempo indeterminato ed in caso di trasformazione da determinato a indeterminato
  • 12 mesi per i contratti a termine, anche se dovessero intervenire delle proroghe

Per poter applicare tale sgravio contributivo l’azienda dovrà essere in regola con il pagamento dei contributi previdenziali, rispettare gli accordi ed i contratti collettivi aziendali, osservare le norme e gli obblighi sulla sicurezza sul lavoro.

 

 

Tiziana Biasion

Responsabile dello Studio Rossi, Consulente del Lavoro ed Amministratrice del personale di aziende italiane dislocate in Lombardia, Emilia Romagna, Lazio e di multinazionali con headquarters nel Far East.

Email: tiziana.biasion@studiorossihr.it